mercoledì 14 giugno 2017

Investire per il futuro - parte prima

Tempo fa ho ricevuto una mail da A.M.

"Mi sono imbattuto x caso nel tuo sito (...) Da qualche tempo sto iniziando ad arrovellarmi il cervello su come costruirmi una entrata extra, che mi permettesse di vivere in maniera più dignitosa e di togliermi anche qualche sfizio (...) Ed eccoci al punto, cosa faresti tu se avessi 10/15000 euro e vorresti investirli per avere a fine anno un guadagno più che dignitoso? Spero in una tua risposta anche non definitiva e se c'è da imparare qualcosa, sono pronto....grazie x il tuo tempo".

Da quando l'ho letta il mio cervello me la rimanda costantemente indietro, perché non riesco a dargli una risposta non banale. Quindi inizierò con quella banale e poi nelle prossime puntate approfondirò le non banali.


La risposta banale
La risposta banale è: "non posso darti certezze con la borsa, ma se ad esempio inizi con un fondo tipo APOCALYPSEURO, potresti ritrovarti un gruzzolo durante la vecchiaia che sicuramente ti servirà visto che non avrai una pensione (o te la daranno a 70 anni). Se va male, non dovresti avere grosse perdite."

La dura realtà è che è molto difficile (per non dire impossibile) avere da un prodotto finanziario i rendimenti necessari ad alzare significativamente il proprio tenore di vita investendo certe cifre. I più grandi investitori certificati (che hanno cioè dimostrato di poter guadagnare in maniera continuativa per almeno 10 anni di seguito) hanno portato a casa rendimenti dal 10% al 100%. Parliamo di gente che lavora tutto il giorno su quell'obiettivo e che ha una preparazione finanziaria ampiamente sopra la media.

Possiamo sperare (magari senza sapere nulla di finanza), ed in particolare seguendo una filosofia come quella di Borsole, dove si sacrifica parte del rendimento per una maggiore libertà, di ottenere di più? Io non credo.

Certamente si può fare molto di più. Recentemente abbiamo parlato di criptovalute e non possiamo ignorare che i loro rendimenti siano stellari. Personalmente non li reputo un investimento ma una scommessa perché non posso stimarne il fair-value (ci sto provando però...) ma come dice Warren Buffet:
"Investi nelle cose che conosci e in cui credi, e tienile a lungo"
A cui potete aggiungere il seguente test per capire se effettivamente conoscete quello in cui credete. Alle seguenti domande, dovete rispondere sempre si:
  1. Capisco di cosa tratta e come funziona il prodotto finanziario che voglio acquistare?
  2. Lo userei per me stesso?
  3. Penso che altre persone lo useranno tra 3 anni?
  4. Ho qualche tipo di vantaggio investendo in questo prodotto?
Ecco, questo è in sintesi ciò che posso affermare riguardo ad un investimento classico: compra un prodotto finanziario con criterio, e se sei preparato ti porti a casa mediamente tra il 5% e il 50% l'anno in maniera costante.

Il tipo di investimento? Come accennato prima, un fondo tipo APOCALYPSEURO oppure un portafoglio tipo quello che ho mostrato in questo post, di aziende solide a basso rischio fallimento. Oppure comprare semplicemente un bel ETF sul DAX, tanto finché rimaniamo nell'unione europea con l'euro loro guadagneranno e noi ci impoveriremo. Non ci credete? beh dovreste...


Lascio a voi indovinare quale è il DAX e quale il FIB. La differenza che vedete è ciò che NOI abbiamo lasciato per la strada e LORO hanno preso grazie al cambio fisso (leggi: euro).

Quindi c'è un modo per investire dei soldi per avere un gruzzolo extra, ma a mia conoscenza non con i rendimenti che internet ed i saltafossi che vi girano dentro promettono.

Nelle prossime puntate approfondiremo l'argomento investire per il futuro da altre angolazioni. Forse 10/15000€ possono essere usate in altre maniere?

Nessun commento:

Posta un commento