mercoledì 21 dicembre 2016

Aridaje!

Come accadde qualche tempo fa, sono stato tacciato di mettere in rete grafici che fanno vedere lucciole per lanterne. La prima volta poteva essere un caso (non si fa il nome di Borsole e non ci sono mai links), ma due su due (il secondo post esce 3 giorni dopo il mio ultimo aggiornamento) mi fa capire che quello chiamato in causa sono io, oppure sono di fronte ad una incredibile coincidenza.

Ricapitoliamo commentando il post del nostro simpatico amico, di cui anche io seguirò l'esempio e non metterò il link (anche perché se vuole può commentare che sono un cazzaro direttamente nei miei posts, tanto lui/lei sicuramente li legge). Scrivo qui perché il suo non è un blog e quindi è democraticamente chiuso a qualsiasi commento.

Il  grafico incriminato è il seguente:



e rappresenta un modo per prevedere il percorso dell'indice utilizzando i dati sulla massa monetaria immessa dalla BCE nel circuito finanziario.

Nelle mie previsioni passate, il modello aveva predetto una salita molto più marcata dell'indice che non si è verificata, anzi come vedete c'è stato per la prima volta uno "scollamento" nell'ultimo anno. Da qui a dire però che il modello presenta una "totale discordanza tra la previsione e la realtà" ce ne passa. A me sembra che questo modello centri quasi perfettamente le zone di minimo, mentre va integrato con altro per trovare meglio i massimi.

Certo, l'indicatore perfetto non esiste, e neanche questo sfugge alla regola, ma io infatti non lo ho mai presentato come infallibile. Sarei un pirla. Altre variabili inoltre possono mettersi in mezzo per cambiare il risultato finale. Ad esempio, la massa monetaria potrebbe riversarsi molto di più nell'obbligazionario, o nell'oro, anche se l'unica volta in cui è successo... è stato proprio negli ultimi anni!

Il nostro amico/a poi, per rincarare la dose, fa vedere delle tabelle concludendo che a seguire i dati sulla massa monetaria mancherebbero all'appello i famosi 80 miliardi che Draghi avrebbe stampato con il QE (ne risulterebbero solo 24). La conclusione è quindi che o Draghi ci ha preso in giro oppure il metodo è sbagliato, il tutto suggellato da un bel "scegliete voi" che rimanda ovviamente alla seconda ipotesi.

Scusate ma... che Draghi possa prenderci per il culo è un'ipotesi così remota? Si?

Davvero?

Ve lo ricordate il post sul balletto della FED sui tassi di interesse? Dove dicevo che la Yellen ci prendeva per il culo? Dopo aver continuato a stampare denaro e tenere i Treasury a valori alti ha ceduto (ci ha messo due anni) perché il mercato non poteva più sostenere quei valori in una fase di contrazione di massa monetaria.

Ed infatti oggi i Treasury a 10 anni prezzano 123, e sono visti in discesa (bisognerà vedere, perché con questa fame di rendimenti un bond americano che ti da il 2.5% diventerà decisamente appetibile, e più verrà comprato più si apprezzerà o comunque rimarrà stabile...)

Draghi dietro ai microfoni può dire quello che vuole, come chi diceva che col BREXIT l'Inghilterra sarebbe sprofondata nel Mare del Nord. I dati sul sito della BCE li ritengo più affidabili. Certo, se li taroccano non lo so, ma nella vita un riferimento lo devi avere, ed io preferisco i numeri alle chiacchiere.

Bacchettata finale: "bisogna conoscere i fondamenti degli indicatori!". Grazie per questa perla, Ms/Mr G.Arcazzo. Finora i miei lì ho fatti pregando il Dio delle Bussole, adesso imparerò un po' di economia. Meno male che me lo ricorda Lei che bisogna conoscere un argomento per scriverci sopra. E' solo un caso che mi rompo le dita da tre anni su questa tastiera per far capire che più uno sa, meno lo fottono, e che questo paese va a rotoli perché la cultura finanziaria media è sotto zero.

Facciamo così, perché non pensa al suo di sito, e la smette di rompere le palle agli altri, senza motivo? Perché non pensa ai suoi TS, dove fa vedere i rendimenti lordi, senza commissioni, slippage e tasse, usando un margine per acquistare futures più risicato possibile così da far venir fuori un ROE da paura?

Ecco vede, sarebbe già qualcosa se uno per farsi pubblicità non usasse la tattica dello smerdaggio continuo e senza fondamento. Perché vede, è sgradevole.

Would you?
Thanks

Ivano

2 commenti:

  1. Il modello è non ottimo ma strepitoso nel trovare i minimi di mercato e quindi le zone di ingresso.
    Ivano fregatene di tutto e continua così! Io continuerò a seguirti.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finora ha funzionato bene, ma non vi innamorate mai di un modello, perché sappiamo sempre bene come si è comportato in passato ma il futuro...quello non è mai scritto :-) Ecco perché la gestione del rischio e il money management sono importanti!

      Ciao Fabio e grazie

      Elimina