domenica 28 giugno 2015

Aggiornamento FTSE MIB al 26 giugno 2015


la storia della Grecia somiglia sempre di più alla solita arma di distrazione di massa, per far fare la popò nei pantaloncini a tutti quelli che ancora leggono i giornali ed ascoltano gli opinionisti.

Ora sento in giro molte campane di altri traders che suonano al ribasso...

Effettivamente, un primo segnale di rialzo di medio-termine c'è stato (l'indice ha superato di slancio tutte le medie mobili nel grafico ping-pong) ma il segnale definitivo ci sarà solo al superamento del massimo di Aprile, con alti volumi.

Le sorprese comunque finiranno presto: entro martedì o i Greci calano le braghe o falliscono, vedremo che decideranno, e vedremo la reazione dei mercati.

Cosa mi auguro?

Come uomo, che i Greci si liberino (almeno loro) da questa camicia di forza.

Come investitore, che rimangano ad alimentare il sistema di sfruttamento intensivo delle genti ignoranti inaugurato il giorno della creazione dell'ECU (l'EURO è stata solo la sua "materializzazione", ma il piano viene da molto più lontano).

Scommetto sul rialzo già partito, e conseguentemente Grecia in mutande, anche perchè "chi sà" è posizionato al rialzo. Ma qualche volta anche "loro" si sbagliano, quindi tengo sempre gli occhi aperti...

Saluti
Ivano


Link all'aggiornamento precedente

2 commenti:

  1. Salve a Tutti,

    Il referendum era un evento a cui non avevo davvero pensato. Tsitsi lascia il suo compito ai cittadini greci, scaricando su di loro la responsabilità delle sue azioni. Comunque vada i Greci se la passeranno davvero male da qui in poi. I fondamentali italiani non sono cambiati (rialzo a lungo), ma con il panico che c'è adesso è difficile fare previsioni...

    RispondiElimina
  2. Il fatto che l'euro rimanga stabile di fronte ai tonfi della borsa non può indicare che tutto si risolverà e che il panico è occasione di acquisto per chi sa?
    Paolo

    RispondiElimina