mercoledì 18 gennaio 2017

Cos'è il SIA? Se lo conosci lo eviti, se non lo conosci...

Il SIA non è una nuova malattia ma bensì il "Sostegno per l'Inclusione Attiva", cioè le prove generali del reddito di cittadinanza.

Il SIA sta al reddito di cittadinanza come la SME stava all'euro.

E questa già non è una buona notizia.

Ma come, su un sito di borsa che mira al downshifting si denigra il reddito di cittadinanza? Rifiuto una possibilità di reddito senza alzare un dito? Sono impazzito?

Calma e gesso, andiamo con ordine.

Per prima cosa, il SIA si applica solo alle famiglie ESTREMAMENTE povere, quelle che hanno un ISEE minore di 3000€ al mese. Nella migliore delle ipotesi si tratta di 400€ bi-mensili se ho capito bene, per una famiglia di almeno CINQUE persone. I single invece prendono 80€ al mese. 

Già si capisce che, così come è configurato, questo supporto andrà probabilmente agli evasori totali, perché è impossibile vivere dignitosamente con quelle soglie ISTAT. Oppure agli immigrati nullatenenti (che dormono per strada o in un CIE, quindi non fanno una bella vita), che potranno chiedere il sussidio se risiedono in Italia da almeno 2 anni e sono in possesso di una qualche forma di permesso di soggiorno.

Un sostegno alla povertà è cosa buona e giusta, ma al di là del fatto che queste cifre per me dovrebbero chiamarsi elemosina e non sostegno, c'è una grossa differenza rispetto alla cassa integrazione o al sussidio di disoccupazione. Infatti:


Quindi se richiedi il "reddito di cittadinanza" devi dare prova che stai cercando attivamente un lavoro o che ti dai da fare, altrimenti nisba.

Anche questo è giusto - mica possiamo pagare per i "fannulloni" no?

Certo. Una volta esteso idealmente a tutti questo grandioso beneficio, il passo successivo sarà quello di costringere le persone ad accettare qualsiasi lavoro in una situazione, quella dell'unione europea, dove il lavoro non c'è, pena la perdita della "elemosina di cittadinanza".

Voglio essere chiaro. In Svizzera (dove ho lavorato) c'è un sistema molto simile. L'assegno di disoccupazione è vincolato alle stesse condizioni, ma ti danno l'80% del tuo ultimo stipendio, non 1/7 del minimo salariale!

In Svizzera dunque, il "reddito di cittadinanza" è un sostegno che ti aiuta se sei in difficoltà a rimetterti in carreggiata, ma non te lo regalano ovviamente. Il SIA invece è la prova generale di gestione del dissenso dovuto alla mancanza di lavoro creato dall'euro attraverso una "mancetta" per la quale si dovrà accettare qualsiasi occupazione. Più o meno quello che già succede in Germania con la riforma Hartz, dove i cosidetti "minijobs" vengono integrati con sussidi statali (da 399€ al mese + affitto) per non far morire di fame i "privilegiati" che ne usufruiscono. Che significa qualsiasi occupazione? Ad esempio questo. Ma, se pensate che in fondo 399€ al mese + affitto non siano poi così pochi, state tranquilli - già ci stanno pensando anche lì a far diventare il sussidio qualcosa da elemosinare - oppure un debito.

Perché questo è necessario in Europa. Vista l'alta disoccupazione e l'invasione di immigrati (sempre funzionali a questo sistema), se non vogliamo cominciare a vedere qualche rivolta popolare, bisogna dare il panem alla gente (di circenses ce n'è quanto se ne vuole in giro). Ma non troppo, solo quello che basta per tenerli in vita ed allo stesso tempo fermi nelle loro idee di ribellione dalla paura di perdere anche quel poco che si riceve.


Conclusioni
Le conclusioni sono fin troppo chiare, e fanno il paio con lo smascheramento del M5S, pronto a legarsi al progetto europeista pur di "governare". Approfitto di questo post per chiarire un punto.

Non penso che fare downshifting significhi non fare nulla, ma lavorare il giusto e con più libertà, facendo quello che ci appassiona, visto che...
  • ...l'umanità ha risolto il problema della fame (addirittura il cibo si butta perché ce n'è troppo). C'è gente che muore di fame perché le risorse non sono ben distribuite, ma non perché non ce ne siano.
  • ...l'umanità ha risolto (almeno l'occidente) i problemi sanitari più importanti riducendo il lerciume soprattutto nei grandi aggregati urbani.
  • ...abbiamo sconfitto le malattie (almeno quelle più devastanti tipo le epidemie)
  • ...abbiamo una tecnologia che ha fatto aumentare la produttività a dismisura (ci ritorneremo), mentre i salari sono bloccati agli anni '80 (e comunque sono saliti molto meno)
Noi dovremmo svolgere quindi un lavoro (o avere la possibilità di inventarcene uno), non per 8-12 ore al giorno, ma per 2-3, mantenendo lo stesso salario, contribuendo allo sviluppo di una nuova società, vivendo una vita dignitosa. E ciò non è impossibile, basta prendere il bilancio di una multinazionale a caso e farsi due conti.

Poi chi vuole lavorare tutto il giorno perché vuole comprarsi un Ferrari, è liberissimo di farlo, ci mancherebbe!

Altrimenti continuerà a succedere quello che vediamo oggi: invece di morire di peste moriremo di infarto, ictus, diabete, cancro o simili, tutto dovuto alla pessima routine alla quale ci costringe la vita odierna, che ci fa essere sedentari, mangiare schifezze e respirare PMerda.

Invece si cambia: dal sostegno per la disoccupazione all'elemosina di stato per tutti, per completare il piano di schiavitù intrapreso dalle élite finanziarie da tempo.


Saluti
Ivano

1 commento:

  1. "1984" docet...
    ...tenerti impegnato, fornirti dei pseudo beni di conforto, assopirti (ucciderti) piano piano, indurti ad ammirare chi ti controlla mentre combatti con il senso di ribellione.

    RispondiElimina