domenica 23 agosto 2015

Aggiornamento FTSE MIB al 21 agosto 2015

"A breve si naviga a vista anche se, essendo l'indice sopravvalutato, mi aspetto che si svaluti (quindi scenda) a sufficienza prima di reiniziare a salire. "A sufficienza", dipenderà dal valore dello spread."

Lo spread si è impennato (da circa 114 a circa 128 punti) e quindi l'indice per sottovalutarsi è dovuto scendere di quasi 2000 punti.

Aperta parentesi
Lo dico, anche se mi auguro che chi mi segue ormai non ne abbia bisogno, che (quasi) tutte le storie spiattellate sui media sono ricche balle. Stavolta c'è la paura della Cina! L'unica cosa vera è che la Cina voleva far credere a tutti che stava creando un fiorente mercato interno, mentre la svalutazione dimostra che questo famoso mercato interno è lontano dal concretizzarsi, e quindi i cinesi devono ancora fare soldi con l'export. E' una buona notizia per noi comuni mortali, perchè allontana lo spettro di una guerra USA-CINA per evitare il sorpasso di questi ultimi a danno dei primi... La svalutazione inoltre, anche se lampo, ha portato lo yuan a 6,4:1 col dollaro, ben lontano dagli 8,2:1 del 2005...

E' vero che viviamo la fine di un ciclo economico epocale, e quindi cosa succederà in futuro in realtà nessuno lo sa.

Milano è scesa semplicemente perchè valeva troppo, e "Chi sa" compra sempre con lo sconto e mai a prezzo pieno! Ecco perchè l'indice deve sottovalutarsi affinchè questi comprino, e sopravvalutarsi affinchè gli stessi vendano.

Ecco perchè comprare durante i saldi (sempre se cose necessarie e non dettate dalla febbre del consumismo) al ribasso è un comportamento da "Chi sa", mentre comprarle a prezzo pieno o maggiorato è un comportamento da pollo (vedi file chilometriche per il nuovo i-phone o i-watch che dir si voglia).

Se volete fare i soldi, iniziate a spendere (anche per le cose che vi servono) il meno possibile, sempre. Ogni euro risparmiato sono due euro guadagnati (visto che da noi le tasse si mangiano metà del lordo, giusto o no?) e tanta libertà in più.

Come si fa? Ci si organizza. Coi GAS, coi saldi estivi e invernali, con gli shop online, comprando solo cibi di stagione, etc.
Chiusa parentesi

Ora l'indice ha come target  l'ultima linea, quella marrone. Per avere una ripartenza gagliarda, c'è bisogno di un periodo di accumulazione. A meno di grosse sorprese quindi, la settimana prossima sarà un saliscendi e servirà a "Chi sa" per imbottirsi di titoli e derivati.

Solo se l'indice romperà la linea marrone, oppure ripartirà subito a razzo, lo scenario potrebbe cambiare radicalmente. In ogni caso, se ci saranno grosse novità, scriverò nei commenti quello che penso stia succedendo.

Buona domenica
Ivano


4 commenti:

  1. Quindi Ivano secondo te le probabilità maggiori sono per una ulteriore discesa che non sfondi i minimi di luglio e poi dopo un periodo di accumulazione sole e bel tempo fino a all'anno nuovo?
    E se questa fosse solo una prima gamba, un assaggio, di una correzione di medio-lungo che porti a ribasso complessivo di un 20-30% su S&P500? Quindi immagina gli indici europei! Sono possibilità cicliche che può essere pericoloso escludere al momento. Anche perchè statisticamente il periodo agosto-ottobre non è mai sereno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente può essere escluso, ma si, io sono per un rialzo fine a fine anno. La borsa americana è destinata ad un periodo di rintracciamento, ma le europee no, o almeno non con la stessa violenza. Per adesso deve partire un nuovo intermedio sulla borsa di Milano, poi si vedrà. Ho in programma di postare una previsione annuale sul Dow Jones, sono sicuro che ti interesserà. Ciao

      Elimina
  2. Ciao Ivano,
    come si spiega un crollo così importante?

    Tex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continua la discesa per far uscire tutti prima del rialzo. E' evidente comunque che in giro si era sovrastimata la crescita cinese visto che tutti i fair-value si sono abbassati.

      Elimina