sabato 11 aprile 2015

Consigli per prendere la pillola rossa

Grazie alla tecnologia questo mondo dovrebbe essere un luogo fantastico dove poter lavorare poco e concentrarci su noi stessi e le persone che ci stanno a cuore.

Invece siamo circondati da problemi di ogni sorta che ci costringono a correre come pazzi facendoci odiare il presente. Spesso parliamo male di questa società, eppure sembra che non riusciamo a farne a meno.

Ma è davvero così?

Forse siamo noi ad essere sempre insoddisfatti senza motivo, proprio a causa della velocità con cui ci muoviamo che ci fa dimenticare quanto siamo fortunati e non ce ne fa accorgere neanche? Ed è proprio necessario muoversi a questa velocità, oppure si può rallentare ma siamo noi a non riuscirci?

Leggi anche: La favola del Cornettaro

Certo che se ascoltiamo i nostri media il messaggio è chiaro.


Girare come trottole è normale, non solo, è divertentissimo e ti fa ridere come un pirla già dalla mattina presto! Se poi ti senti gonfio come un pallone per l'entusiasmante vita che fai, che ti costringe a mangiare robaccia come un cane sulla tua cuccia/scrivania, nessun problema, basta uno yogurtino con doti semi-diuretiche la sera e sei a posto!

Tuo figlio non può giocare con gli amici, deve fare piscinapalestracorsatakendopallone per forza, senno è uno sfigato, e tu devi correre altrimenti non sei una buona madre (i padri alla faccia dell'uguaglianza fanno solo colazione e poi boh, andranno a mignotte credo, visto che non li fanno mai vedere). Se non corri non fai il bene di questa società, sei un essere inutile che non produce e, soprattutto, non consuma!

Guardo queste pubblicità e un pò di persone che mi passano accanto e mi sembrano tutti matti. Mi chiedo dove corrano. Anche io ho la giornata in cui vado di fretta, ma mica ogni santo giorno! Eppure prima era così, anche io ero travolto dal flusso, finchè non mi sono scritto alcune regole per togliermi dalla corrente sociale che ti trascina con sè, ma rimanere comunque nel fiume con la mia barchetta, mantenendone il controllo. Rallentare, ma non fermarsi.

Perchè a me il downshifting piace, ma alle mie condizioni: non voglio privarmi di tutto e vivere da eremita, ma neanche dover guadagnare cifre folli per poterle spendere in oggetti o attività inutili. Io vi racconto delle lezioni che ho imparato col tempo, sperando che vi diano qualche spunto per crearvi qualche vostra personale regola del buon vivere.

Le ho apprese quasi tutte in borsa o girando per multinazionali.
  1. Il tempo è denaro, ma col denaro non compri il tempo. Non rischiare di morire rimpiangendo tutte le cose che non hai mai fatto perchè perdevi tempo al lavoro, al centro commerciale o davanti alla scatola malefica (leggi " televisione"). Prenditi il tuo tempo. Fermati se devi, senti te stesso e la tua energia, impigrisciti sul divano un intero pomeriggio se necessario. In borsa quando non si compra/vende al momento giusto si tende a farlo nel momento sbagliato e si viene "purgati" sistematicamente. Se perdi il tempo non puoi recuperarlo. Se perdi l'attimo idem. Questa cosa la puoi capire solo te. Possono dirtela un milione di persone ma finchè non inizi ad invecchiare e ad avere rimpianti non la capisci.
  2. Se tutti fanno una cosa non necessariamente significa che sia giusta. In borsa perdono in molti e vincono in pochi infatti. Quindi pensa bene se quello che fai lo fai per te, o lo fai perchè pensi di doverlo fare, poichè lo fanno tutti. Spesso l'ispirazione su cosa comprare me la danno i forum finanziari: faccio il contrario di quello che dicono la maggioranza degli iscritti.
  3. La felicità viene da dentro, non da fuori. Se non riesci ad accontentarti di quello che hai, non sarai mai felice. Ciò non vuol dire che devi essere passivo e non migliorarti, ma che se non ci riesci devi accettarlo perchè in fondo, tu già stai bene come sei. Se pensi il contrario allora preparati ad un'altra reincarnazione: non puoi raggiungere Dio se non capisci questo.
  4. Stravolgi le regole del downshifting: compra quello che vuoi! Vestiti, macchine, alcool, cibo, escort (rigorosamente non sfruttate), colleziona gufi o francobolli se davvero ti piacciono. Ricorda però che come la scienza sta dimostrando che ognuno di noi può avere un numero limitato di amici VERI (gli altri sono conoscenti), è altrettando probabile che ognuno di noi possa avere una, due, massimo tre passioni. Dopo diventa consumismo. Con queste premesse se non hai hobby particolarmente costosi, non avrai neanche bisogno di tanti soldi.
  5. Scopri i tuoi valori: i miei primi tre ad esempio sono nell'ordine salute, libertà e amore. Se hai pensato alla tua auto, alla tua barca, alla tua casa o al tuo conto in banca, abbandona Borsole e non tornare fino a quando non sei guarito.
  6. Fai una cosa per volta. Fai trading sui cicli medio-lunghi, dall'intermedio in sù, come i professionisti, così avrai il tempo di riflettere su come agire. Sei un essere umano non puoi fare 100 cose insieme. Qualcuno ti dice che lo fa? Bene, sarà come quella della pubblicità dello yogurt - limitati ad osservarli nel loro mondo pazzoide come uno scienziato osserverebbe una cavia.
  7. Tu non sei il tuo lavoro, lo fai per vivere. Se invece sei il tuo lavoro, o sei tra i fortunati che hanno trasformato una passione in lavoro (GRANDE!), oppure hai un problema. Fai vedere al mondo chi sei veramente, getta la maschera lavorativa!
  8. Ti svelo una grande verità: non devi fare sempre il bravo ragazzo/a perchè hai paura di perdere il posto di lavoro. Se l'azienda ha bisogno di te, ti tiene anche se ti masturbi nell'open space. Se invece non servi più puoi aver avuto il comportamento di Padre Pio o Madre Teresa per tutto il tempo, ti sbatteranno fuori senza pensarci un attimo. Ricordalo bene in tempi di Jobs Act.
  9. Godi dei piaceri della vita. Goditi ogni boccone quando mangi, e fallo possibilmente in compagnia. Mangia cibo di qualità, innaffialo con buon vino, birra, succo di frutta o anche semplice acqua, ma non quelle cagate gassate senza anima. Non consumare robaccia: sono solo inutili calorie e già stiamo diventando un popolo sovrappeso. Se mangi bene a fai sport e sesso con regolarità, molto probabilmente non vedrai mai il tuo medico.
  10. Circondati di persone positive che ti dicono che puoi riuscire anche nelle cose più difficili, non che uccidono tutte le tue idee sul nascere. Nelle aziende uno dei più grandi problemi è questo: dirigenti che ammazzano le intuizioni ancor prima di averle analizzate.
  11. Impara ad ascoltare, guardare, leggere, parlare ed analizzare. Già lo fai? Spesso è quello che si crede, ma non è così. In borsa tutti dicono di ascoltare, guardare, leggere, parlare e soprattutto fare analisi (tecnica). E poi perdono.
N.B. Se puoi chiamare ma invece preferisci mandare un sms hai un problema. Allo stesso modo quando esci puoi anche mandare un sms o qualche messaggio via chat, ma se ti metti tutto il tempo a cazzaggiare con lo smartphone allora hai un problema. Guarda al volo una mail magari, ma rispondi dopo. Fatti un giretto su Facebook se proprio ti va, ma non ogni 5 minuti. Se dai priorità alle interazioni virtuali invece che a quelle reali, hai un serio problema. Se guardi 4 ore di televisione al giorno, hai un serio problema.
Leggi anche: La parabola de Monopoli(tm) e del consumismo 

Conclusione
Se seguirai questi consigli allora sarà come prendere la pillola rossa ed intraprendere un cammino del quale, fidati, non ti pentirai. La differenza al contrario di Neo, è che non ti sveglierai in un mondo orrendo mangiando roba grigia e vivendo su una navicella che scorrazza in quello che sembra un enorme intestino marcio.

Al contrario, il mondo ti apparirà bellissimo (anche se continuerai ad incazzarti ogni tanto) ed avrai pena invece di tutti quelli che vedrai correre come criceti dentro Matrix, non capendo che cosa stiano facendo.

Tanti rifiuteranno la pillola rossa quando gliela offrirai, ma tu non abbatterti.

Ricorda sempre che per smuovere loro, prima devi smuoverti tu!

10 commenti:

  1. Apprezzo tantissimo gli articoli in cui parli di investimenti e di analisi, ma ancora di più apprezzo questo genere di post. Complimenti Ivano e buona domenica.

    RispondiElimina
  2. Continuo a seguirti con molto piacere.........non solo per EmmE !

    P.S.: Io ho preso la pillola rossa!

    Marcello.

    RispondiElimina
  3. Complimenti davvero, è una gran cosa leggeri. Domani sto x sfanculare l azienda che mi propone una proroga di contratto di merda. Appena sposato a 40 anni mi metto in disoccupazione e con mia moglie avviamo un attività in proprio. Ho paura, ma ho già lavorato in proprio e so cosa significa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se l'attività ti piace non credo che fallirai. Borsole mi da 1000 volte le soddisfazioni di qualsiasi altra cosa.

      Ricorda però che con le soddisfazioni non si mangia, quindi accanto alle tue passioni metti in piedi un sano business plan :-)

      In bocca al lupo!
      Ivano

      Elimina
  4. Una domanda, se vuoi rispondermi, ma vivi di trading?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che voglio risponderti, è un'ottima e importante domanda.

      Non solo, lo farò in un post specifico, perchè questo è un tasto importantissimo e va trattato come si deve.

      In breve la risposta è "No, ma il mio obiettivo è quello."

      Se la tua domanda ora è "Perchè ancora no?" Lo leggerai nel post.

      Ciao!
      Ivano

      Elimina
  5. Grazie, tra le mie passioni ce il trading, e da tre anni studio, seguo faccio operatività, sbaglio. Ho seguiti le mie sensazioni e ho perso molti soldi. Vorrei vivere anche di trading ma a medio termine non intraday. Ho un po di soldi da parte con cui vorrei comprare una casa domani, ora non è tempo, credo di poter aumentare il capitale se seguo e do fiducia alle indicazioni di gente come te o francesco caruso, gli unici due che sono rimasti dopo la mia personale selezione. Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesco se hai i soldi e vuoi comperare la PRIMA casa, perchè hai deciso che rimarrai in Italia, io ti consiglio di farlo, o comunque di tenere gli occhi aperti perchè il mercato è in odore di ripartenza ed i mutui non sono mai stati così bassi. E' uno dei migliori investimenti personali che tu possa fare, ripeto, per la PRIMA casa.

      Elimina
  6. Veramente ho venduto qualche anno fa, eredità dei miei.....per ricomprare una casa in campagna. Speravo nel frattempo di far fruttare il capitale (ed era facile farlo.....col senno di poi) ma x miei errori ho solo perso soldi. Ora in parte li userò per aprire un'attività in proprio; come dicono certi.....con l'attività ti fai la casa, con la casa non fai niente.
    E' vero i mutui sono bassi, ma gli spred sono molto alti e richiedono molte garanzie. Se come dice Mazzalai, siamo in piena giapponesizzazione, i tassi si manterranno bassi per un bel pò, quindi non ho fretta. Ora la mia priorità è creare un reddito solido con un'attività famigliare, solo io e mia moglie. E soprattutto essere liberi

    RispondiElimina
  7. Punti di vista, gli spread sono alti, vero ma la somma sprea+tasso è veramente bassa.
    In questi giorni mi è stato deliberato un mutuo (prima casa ovviamente) tasso fisso per 15 anni al 2,66% e mi hanno dato il 100% del valore di acquisto.

    Saluti.

    Alberto

    RispondiElimina