venerdì 17 settembre 2021

Aggiornamento al 17 settembre 2021 ---------------------------------- Lavoro

Photo credit. Un lungo periodo di vacanza, ne avevo bisogno. Ma è servito a poco. La verità è che mi serve il resto della di vita di vacanza per recuperare dalla fatica di questo mondo.

Ormai vivere è un lavoro, schivare le difficoltà un corso di formazione perenne, la burocrazia un capo psicopatico e sadico che vuole divertirsi a farti faticare più del necessario.

Da metà ottobre la Repubblica Italiana non sarà più basata sul lavoro, ma su un farmaco. Ho sempre pensato che il lavoro è schiavitù, nella maggior parte dei casi, ma di certo non volevo eliminarlo per metterci una schiavitù ancora più grande e pericolosa.

Inoltre il farmaco non è sostitutivo allo stipendio, quindi il problema del lavoro rimane. Se la condizione per avere un salario fosse la vaccinazione, avrebbe più senso logico, anche se trasformerebbe la realtà in un film horror.

Inutile dire che nei mesi scorsi ho scritto fiumi di parole per dire che la strada stava portando a questo. A coloro che mi dicono che in Spagna tanto non ce nulla, rispondo che tanto sta per arrivare. In Galizia il governo locale è partito all'attacco di nuovo, ed ha ottenuto l'uso del green-Infame-pass per andare ai ristoranti. E sappiamo bene come si inizia e dove si arriva.

Speriamo che qualcosa fermi la deriva nella quale ci troviamo. Non piegatevi. Scendete in piazza se potete. Io l'ho fatto per tutta l'estate, anche se eravamo quattro gatti. Almeno potrò raccontare che ce l'ho messa tutta.

Questa non è una discussione tra chi vuole una terapia e chi non la vuole, ma tra chi vuole affermare con forza che certi diritti sono inviolabili, e chi pensa si possano fare delle eccezioni in buona fede. Ma la via dell'inferno è lastricata di buone intenzioni. Dalla notte dei tempi.


Riguardo l'operatività poco è cambiato. I tassi sono rimasti pressochè invariati, il mercato è salito ancora un po' e probabilmente continuerà a farlo, con i soldini che generosamente stampano le Banche Centrali.

La cosa interessante è la dinamica dei REPO, che ormai hanno superato il trilione di dollari. La liquidità immessa insomma, comincia a diventare ingombrante, e le banche se ne "liberano" piazzandole presso chi l'ha generata.


I soldi non arrivano all'economia reale, infatti il picco dell'inflazione sembra ormai raggiunto in USA.

Ma allora le nostre bollette in salita del 40%? Il sano frutto della speculazione, e delle politiche "green". Ragazzi i pannelli solari hanno senso (se incentivati) per la vostra casetta, ma il mondo per come è ora e per come lo prospettano in futuro ha bisogno di tanta energia. Produrne di meno aumenterà inevitabilmente il prezzo. Come lo farà litigare con la Russia, mettere embarghi, e fare una altra serie di numerose cazzate in cui i paesi occidentali sono maestri.

In futuro, il mondo smart da cosa verrà alimentato secondo voi? Chi muoverà i robots messi al posto dei lavoratori? Gli enermi ed energivori servers? I satelliti del 5G? L'unica fonte che renderà  tutto ciò possibile, con la tecnologia di oggi, è il nucleare.

Qualcuno se ne sta accorgendo, incluso me, che sto per mettere un cippino in Cameco (NYSE)...

...che sembra essere ripartita con volumi importanti dopo una lunga discesa. La società è solida, e qui non si tratta di stimare il valore equo, ma di credere se effettivamente il mondo che verrà sarà basato sul nucleare oppure no. Non essendo un gretino, non mi faccio illusioni di avere un mondo pulito, quindi almeno cerco di farci qualche soldo. Questo è un investimento di lunghissimo periodo, per chi volesse.

Ci sono anche due ETF per investire in uranio, ma non sono scambiati alla borsa italiana (URA, URNM).

Altri due titoli che ho comprato a luglio e che stanno facendo bene sono Alkemy e Tinexta, soprattutto l'ultima, ma non so per quanto durerà il rialzo.

Invece Reply, che consigliai di comprare a chi voleva investire nella blockchain senza invischiarsi nelle critovalute in questo post, è arrivata da 47 a 171.

Questa era un'azienda con fondamentali e business di ferro, difficilmente si potevano perdere i propri soldi. Spero ne abbiate approfittato. Ora è abbastanza sopravvalutata, quindi occhio.

Per lo stesso motivo, la pagina coi fair-value non è più stata aggiornata. Ormai è tutto fuori dalla Grazia di Dio, non ha neanche senso perderci tempo. Ci ritorneremo quando sarà il momento.

L'altra novità è che Twitter ha sbloccato il mio account, dopo un anno di purgatorio per non aver fatto il bravo. Chi vuole può seguirmi anche lì, dove pubblico notizie flash che potrebbero interessarvi. Finchè dura.

Come avete notato stavolta nel post ci sono meno menate sul Pomid e il gonora pirus perchè ormai mi è chiaro che dopo 18 mesi, chi ha capito ha capito, gli altri non li convince neanche Dio se scende ed inizia a prederli a sberle. Magari posterò qualcosa di interessante sui social o nella sezione pensieri, ma non negli aggiornamenti.

Sono sicuro che apprezzerete il cambio.


Link all'aggiornamento precedente

9 commenti:

  1. Carissimi, io sono un dipendente pubblico e quindi dal 15 ottobre sarò senza stipendio perchè non mollo, col caxxo che mi buco! voglio salvare la pelle. Sicchè: sospensione, ricorso legale, brucio i risparmi per sopravvivere, estrema ratio piano B espatrio fuori dall'anglosfera.

    Guardiamo avanti. In questo stato di eccezione permanente di pura tirranide, tutto è possibile, anche che IMPEDISCANO a chi non ha il grincazz di prelevare soldi dai c/c: un blocco che buoi sbloccare solo col buco. Lì sarebbero uccelli senza zucchero, perchè non avrei più da campare. Come prevenire?
    Io ho 2 soluzioni per la messa in sicurezza:
    1) trasformare tutti i soldi in ORO e Bitcoin, la quota è 3/4 oro 1/4 bitcoin.
    2) aprire 2 c/c esteri in 2 paesi antianglosfera (Russia, Cina) o paesi EU poveri (Romania Bulgaria Serbia etc) - le elitè tirturano i paesi ricchi non i paesi pezzenti - dove trasferire i soldi e poi gestirli estero su estero. Essendo più raffinati - ma qua serve un commercialista specializzato - si può creare conti offshore o società estere - ma credo che convenga solo se si parla di milioni di euro, non è il mio caso :-)

    Chiedo a voi compagni di sventura di condividere le vostre soluzioni, perchè gli eventi stanno precipitando a velocità inimmaginabile. E l'inimmaginabile oggi, potrebbe essere realtà domani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ribadisco: fatevi casa ai bordi del "sistema" se volete resistere il più possibile, con pozzo, pannelli, stufa a legna. Terreno con bosco (la dimensione dipende dalla zona climatica) e parte pianeggiante per orto e alberi da frutta. Lo so che vogliono togliere anche la proprietà privata, ma continuo a pensare che lo faranno attraverso tassazione insostenibile (e.g. riforma catasto). Insostenibile per chi senza cinema ed aperitivo non sa vivere.

      Elimina
    2. Tra l altro con un esproprio generale o un attacco informatico globale verrebbe tolta la proprietà pure ai ricchi (almeno penso) quindi forse non li conviene. Però una volta tolta la proprietà (se succederà) poi cosa succederà alla gente comune? Boh

      Elimina
    3. Non riesco a pensare come possano togliere oggi la proprietà privata in USA. Anche la Cina tollera il settore privato. Gli europei sono i peggiori ma insomma non è che il possesso non gli piaccia.

      Elimina
  2. Incipit memorabile.
    :(
    Grazie.
    PierP

    RispondiElimina
  3. Scusa Gino, non ci conosciamo e non volermene se provo a far due conticini:
    senza stipendio vuol dire 0 euri nei flussi di cassa mensili;
    se paghi un tampone, che ora vale 72 ore, puoi fare 3 rientri ed per i rimanenti giorni della settimana sei smart working; non conosco una sola PA che non usi SW da marzo 2020 in avanti; per il tampone a prezzi convenzionati spenderai 15 euro alla settimana, con 60 euro al mese salvi capra e cavoli.
    E i flussi diventano: stpendio attuale -60 euri.
    Vedi tu, prima di lanciarti in una delle sopramenzionate avventure, prova qualche mese e poi ti regoli.
    Niente di personale :)
    Moris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E'un'alternativa che sto valutando. Ma può andare avanti solo per un periodo limitato.

      Elimina
    2. Ciao Gino....come homo sapiens abbiamo capacità di adattamento micidiali....in una parolona "resilienza".....trova il tuo nuovo equilibrio con il mondo...tutto il resto si aggiusta....in commedia gli elementi più preziosi siamo noi umani :P
      saluti

      Elimina
    3. Attento Moris con la resilienza. Io sposo la seguente presa da Twitter: ""Resilienza" significa farselo mettere nel culo e dire quanto è bello, abituandocisi. "Resistenza" invece significa dire: "Oh, qua non ci metti proprio nulla. Mettitelo nel tuo"."

      Secondo me andare sulle montagne è resistenza, non resilienza.

      Per il resto perfettamente d'accordo.

      Elimina

ATTENZIONE: Postando un commento accetti la privacy policy di questo sito, redatta in adempimento dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dell’art.13 del Regolamento UE n. 2016/679. La privacy policy è visibile da tutte le pagine del blog mediante link nel menù principale in alto a destra.