domenica 1 dicembre 2019

Aggiornamento FTSE MIB al 29 novembre 2019 ----------------------- Vent'anni

Quest'aggiornamento va in onda in forma ridotta...

...perchè fondamentalmente nel mondo finanziario non c'è nulla da dire.

È stata la settimana del Black Friday, dei mercati americani chiusi per il giorno del ringraziamento, e di una serie di articoli comici che parlavano della fiducia dei mercati perchè l'accordo tra USA e Cina è "a buon punto".

Il più comico in realtà, è stato un dirigente di Goldman Sachs o JP Morgan, non trovo più il link, uno con quei titoli lavorativi più lunghi del curriculum, che diceva che chi parlava di recessione ha "perso" quasi il 60% di rendimenti quest'anno, per non aver "osato" sull'azionario americano.

Noi di borsole, che di economia ci capiamo qualcosa, lo "sventriamo" con una immagine, una sola, quella postata in cima, che fa vedere i rendimenti dei vari assets negli ultimi 20 anni.

Ecco, mandiamolo a spigolare così, senza affaticarci troppo.


Scattato lo stop sul "giochino".

Vedete come nonostante il mercato rimanga pressochè stabile, la bussola scenda? È proprio così che deve andare, non importa se in certi casi non becchi un rialzo o un rimbalzo "vero".

L'importante è che ci indichi i massimi ed i minimi di medio periodo con buona approssimazione. Possibilmente molto spesso.

Saluti


19 commenti:

  1. Ciao, quindi stop lo short e si gira long? grazie Emanuele

    RispondiElimina
  2. "Il più comico in realtà, è stato un dirigente di Goldman Sachs o JP Morgan, non trovo più il link, uno con quei titoli lavorativi più lunghi del curriculum, che diceva che chi parlava di recessione ha "perso" quasi il 60% di rendimenti quest'anno, per non aver "osato" sull'azionario americano."

    Una citazione, non ricordo di chi, sosteneva che "l'ambiente speculativo si sviluppa nel momento in cui le persone non devono essere persuase, ma vogliono solo un pretesto per credere".

    L'importante è rassicurare le masse che va tutto bene ed è sotto controllo anche avvalendosi di argomentazioni talvolta assolutamente banali su questioni economiche e finanziarie.

    ........ lo fecero anche il presidente degli Stati Uniti Hoover, i presidenti della Fed e noti economisti come Irving Fisher per tutto il periodo che precedette il crollo del 1929 ......

    RispondiElimina
  3. Interessante il primo grafico a conferma di quanto abbiamo sostenuto più volte su questo sito e cioè che per essere remunerativo nel lungo periodo, l'investimento azionario non deve essere passivo (buy and hold) ma attivo, altrimenti è più remunerativo quello obbligazionario.

    Se però si fosse gestita la posizione azionaria entrando e uscendo sulla base per esempio delle fasi del ciclo economico o della politica monetaria delle banche centrali, proteggendosi con le obbligazioni nei momenti meno favorevoli, la situazione cambierebbe, e non di poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so. Però dire che si è persa un'occasione è da delinquenti cialtroni. L'investitore medio non doveva fare nulla, solo comprare titoli di stato USA.

      Elimina
  4. Vi prego insegnatemi a leggere i grafici.. a me non dicono niente e, in attesa della famosa guida che Ivano sta quasi finendo (scusa ma ti ho messo all'angolo :-) ) mi perdo tutto il ragionamento.. ti leggo perché mi piace molto la sezione "pensieri" ma aiutami.. :-) PS in alternativa, giusto per evitarti lo sbattimento, consigliami guide terra terra per favore. A prestissimo. Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vediamo se per fine anno faccio un riassuntone di tutti i grafici spiegati.

      Elimina
  5. Da ignorante.. perché devo investire sul treasuary che a reso il 22% e non sull'azionario che ha fatto numeri a 3 cifre?? Ripeto sono ignorante ma non capisco niente dei grafici, forse , a meno che non sia l'unico che ti segue sulla fiducia, avrei bisogno di partire dalle basi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il grafico dice che in vent'anni i treasury hanno reso più del S&P500. Con tutto l'affetto, però non posso mettermi a spiegare pure come si legge un grafico. Posso capire i miei grafici, a volte incompleti e che solo chi segue il blog da tempo sa interpretare. Per quello posso rimediare, ma per carenze da scuola superiore riprendi i libri di matematica e geometria.

      Elimina
    2. Marco, il grafico in alto ti mette a confronto i rendimenti di oro (linea gialla), di un fondo che investe in obbligazioni, principalmente titoli del debito pubblico, a lungo termine, principalmente USA (linea rossa), di un fondo azionario, principalmente titoli dello s&p500 (linea nera), di un fondo azionario che ha in portafoglio titoli internazionali (linea viola). Come vedi, i rendimenti dei titoli del debito pubblico a lungo termine sono appena sotto l'oro ma ben al di sopra dell'azionario.

      manuel

      Elimina
  6. E cosa vuol dire "stop col giochino"? Scusa Ivano ma davvero non capisco.. pensi che la borsa non scende, che non sale, che sei stufo di farlo! PPS non voglio che ti sbatti se non hai voglia, mi basterebbe una dritta su cosa leggere e cosa studiare.
    Scusa la rottura..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il "giochino" è il sistema che sto provando ora. L'ho scritto due report fa. È scattato lo stop e si aspetta il prossimo segnale. Pazienza, ma perchè in borsa hanno tutti l'ansia da prestazione?

      Elimina
  7. Scusate, ma leggendo le schede informative dei treasury o bond americani, è scritto che non sono rimborsabili prima della scadenza. Non capisco se si possano comprare e vendere come titoli azionari o se l'acquisto prevede di doverli mantenere fino a scadenza. In altri commenti del blog si parlava di questo US912810RK60 che rende il 2,5 , ma cercando ho trovato anche questo US912810FM54 con scadenza 2030 che rende olte il 6% ..sono tutti prodotti con gli stessi rischi/garanzie ma rendimenti ben diversi, dov'è la fregatura?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il prezzo: quello che rende il 6% lo compri a 141, quello che rende il 2.5% lo compri a 104 (ed entrambi a scadenza vengono rimborsati a 100)

      manuel

      Elimina
    2. Grazie, se posso chiedo anche: ma entrambi i prodotti si possono comprare e vendere quando si vuole, al prezzo di mercato, quindi es. 141 oppure una volta acquistati si deve attendere fino alla scadenza, fino al rimborso a 100?

      Elimina
  8. Si possono vendere in qualsiasi momento al prezzo di mercato e non si è obbligati a detenerli fino alla scadenza.

    RispondiElimina
  9. Anche Fabrizio ha piantato un albero. Grazie!

    RispondiElimina

ATTENZIONE: Postando un commento accetti la privacy policy di questo sito, redatta in adempimento dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dell’art.13 del Regolamento UE n. 2016/679. La privacy policy è visibile da tutte le pagine del blog mediante link nel menù principale in alto a destra.