domenica 22 dicembre 2019

Aggiornamento FTSE MIB al 20 dicembre 2019 ----------------------- Buone Feste

Photo credit. Oggi potremmo parlare del fatto che la UE non si può offendere, come ogni dittatura che si rispetti. Oppure della certificazione "finanziaria" che la BREXIT non è una tragedia.

Invece, iniziamo ringraziando Mauro e Silvio per i loro alberi piantati in settimana nella Foresta di Borsole. Siamo già a quota 10, continuate così! Poi, vi faccio gli auguri di Natale e per un Buon 2020.

Ve li faccio anche se qualcuno pensa che dicembre sia il peggior mese dell'anno perchè Natale è una festa consumistica. Io preferisco ricordare che il Natale era una festa con molti significati, che il neoliberismo ha distrutto. Tutti i mesi dell'anno fanno schifo uguale sotto questo punto di vista, perchè ogni momento della nostra esistenza è scandito dalle regole assurde di una società schizofrenica, dove il denaro è il fine e non più il mezzo.

Tornando alla finanza, credo che l'evento più importante di questa settimana sia che i media continuano a parlare di pericolo scampato. Al limite di "potenziale correzione".





I fondamentali c'erano da parecchio, ma senza euforia non c'è distribuzione, e senza distribuzione CS non può liberarsi dei titoli in suo possesso. Questa cavalcata senza fine gli farà fare solo più soldi, perchè le dimensioni del rialzo e del ribasso saranno ancora più ampie del passato.

Oltretutto la Fed può fare tutte le magie del mondo, ma non all'infinito.

I treasury stanno rintracciando significativamente. Se ricordate era un'eventualità discussa qualche mese fa. Io sono ancora dentro, mi sono liberato dei titoli a corta scadenza, per comprare altro ETF a lunga scadenza.

Ed ora relax, i mercati che dovete visitare in questo periodo devono somigliare più a quelli sotto che a quelli di cui discutiamo nell'arco dell'anno.

photo credit


Per finire, il giochino ha aperto lunedì 16 a 23420 (ore 9:15), e per ora siamo a 24005, chiusura di venerdì. Non male, e parrebbe che fino almeno al 6 gennaio questo rallyno continuerà. Mettiamo uno stop sul punto d'entrata comunque, non si sa mai.

Gli aggiornamenti del giochino, se ci saranno, verranno postati il mercoledì o il lunedì durante il periodo natalizio. Saranno, forse, gli unici aggiornamenti, perchè anch'io devo dedicarmi al riposo, e ad un po' di ristrutturazioni in casa.

Quindi a presto, ed ancora Buone Feste!





















15 commenti:

  1. https://www.tradingview.com/x/bUMeBLEi/

    Secondo l'analisi con le onde di Elliott questo potrebbe essere l'andamento dello S&P500 nel prossimo futuro prima dell'inizio della prima onda ribassista.

    Buone feste a tutti
    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante. Se consideriamo la caduta di fine 2018-inizio 2019 come la testa di un testa e spalle rialzista, otteniamo proprio 3300 come target finale

      Elimina
  2. Come ogni fine anno mi diverto a leggere le previsioni degli "esperti" sui mercati finanziari per l'anno che verrà.

    Per il 2020, come mi aspettavo, i suggerimenti sono tutti per attività a rischio: azioni internazionali, high yield bond e bond dei mercati emergenti. Nessuno, e dico nessuno, che consigli di investire in treasury americani a lungo periodo.

    Se questa https://www.forecasts.org/images/interest-rate/30yrT.png è la previsione sui tassi del trentennale USA del cosiddetto "mainstream", è del tutto naturale che Blackrock consigli di sottopesarli in portafoglio, mentre Franklin Templeton li consideri addirittura rischiosi "I rendimenti contenuti dei Treasury USA ci sembrano estremamente vulnerabili a un possibile shock dei tassi, dati la maggiore spesa in disavanzo e il crescente indebitamento. Crediamo inoltre che i mercati sottovalutino di gran lunga i rischi inflazionistici alla luce dell’eccezionale solidità del mercato del lavoro USA legata alle restrizioni sull’immigrazione e alle interruzioni della filiera. Esiste altresì la possibilità che la Fed non riesca a soddisfare le elevate attese in termini di allentamento monetario già scontate lungo la curva dei rendimenti dei Treasury. In caso di rialzo dell’inflazione i mercati dovrebbero fare i conti con una linea monetaria meno espansiva del previsto. La Fed è in grado di controllare efficacemente i tassi a breve, ma non altrettanto le pressioni economiche e tecniche sul tratto a lunga scadenza della curva."

    Eppure il trend dei rendimenti sul trentennale è tuttora intatto e ribassista come si evince dal grafico di lungo periodo https://invst.ly/pafd- (massimi e minimi decrescenti).

    Sul più breve termine invece https://invst.ly/pafg8 sembra in formazione un testa e spalla che, se violato al ribasso, porterà i rendimenti di nuovo sotto il 2%.

    Non ci resta che attendere il 2020, anno secondo me decisivo per i nostri investimenti in treasuries.

    RispondiElimina
  3. Buon anno Ivano e a tutti i partecipanti.
    Avendo liquidità al 40% con 50% su Treasury lunghi e 10% short sul Dax, consigli di incrementare i Treasury e, se sì, in una unica soluzione o a pacchetti in un arco temporale?
    Grazie.
    Mimmo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://invst.ly/pcx61

      Se avverrà il breakout al ribasso della neckline indicata nel grafico il target dei rendimenti del trentennale dovrebbe essere quello indicato nel grafico. Se decidi di incrementare la posizione in treasury potresti farlo un po' adesso e, nel caso lo scenario descritto si verificasse, un altro po' sull'eventuale pullback sulla neckline dopo la rottura.

      Elimina
    2. Grazie per la risposta. Il target è 1,92 peraltro già toccato mesi fa? Mi sarei aspettato un target tipo del 1 nel prossimi 18 / 24 mesi.
      Mimmo

      Elimina
  4. Stop saltato su Milano..
    Inizia il grande short oppure occasione di acquisto?! Chi lo sa!
    Mimmo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono riuscito a rintracciare le previsioni di fine anno dello S&P 500 da parte dei guru finanziari nell'anno prima dei grandi crolli di borsa.

      Tanto per curiosità ve le sottopongo.

      A fine 1999 lo S&P 500 quotava 1469. Ecco le previsioni per fine 2000:
      Abby Joseph Cohen (Goldman Sachs) 1525
      Al Goldman (A.G. Edwards) 1700
      Christine Callies (Credit Suisse First Boston) 1560
      Lo S&P 500 ha chiuso il 2000 a 1320.

      A fine 2007 lo S&P 500 quotava 1478.
      Larry Adam (Deutsche Bank) 1640
      Thomas Lee (JPMorgan) 1590
      Abhjilt Chakrabortti (Morgan Stanley) 1525
      Jonathan Morton (Credit Suisse) 1650
      Richard Bernstein (Merrill Lynch) 1525
      Toblas Levkovich (Citigroup) 1675
      Abby Joseph Cohen (Goldman Sachs) 1675
      Ian Scott (Lehmann Brothers)
      David Bianco (UBS Securities) 1700
      Tom MCManus (Bofa Securities) 1625
      Jonathan Golub (Bear Stearns) 1700
      Francois Trahan (ISI Group) 1750
      A fine 2008 lo S&P 500 quotava 903.

      Infine alcune previsioni per il 2020. Chiusura 2019 S&P 500 3231.
      John Stoltzfus (Oppenheimer) 3500
      Phil Orlando (Federated Investors) 3500
      Julian Emanuel (Btig) 3450
      Tony Dwhyer (Connacord Genuity) 3440
      Jonathan Golub (Credit Suisse) 3425
      Secondo voi le azzeccheranno stavolta?

      Elimina
  5. ciao Ivano,
    spero di rivedere ancora qualche post di borsole, è sempre molto divertente leggere le tue profezie settimanali catastrofisti sul crollo del capitalismo, crollo mondiale delle borse e del pianeta e la fine fallimentare di Tesla, avete praticamente azzeccato poco o niente ma il vostro entusiasmo, la vostra genuinità mi piacevano e mi piacciono molto, a presto

    - praya -

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao praya. Tranquillo torno dopo le vacanze. Io non pretendo di profetizzare, preferisco aver consigliato treasury (guarda il rendimento da ottobre 2018) che aziende fallite che vivono perchè sono aiutate dalle "manine". Guarda Atlantia: avevo spiegato che era un'azienda fallita che viveva solo perchè deteneva il monopolio sulle autostrade. È bastata la vocina dell'esproprio della concessione per farla precipitare, e solo il fatto che l'Italia è un paese getito da buffoni l'ha salvata con il passaggio da esproprio a multa. Basta un soffio e TESLA passa da 400 a 40 in un mese.

      Per finire, quando Wall Street scenderà in un lampo mangiandosi i rialzi degli ultimi anni con gli interessi, ne riparleremo.

      Ciao e grazie!

      P.S.
      Ma tu non lo pianti un albero?

      Elimina
    2. E' chiaro che è impossibile prevedere il timing perfetto dell'inizio di una recessione, tuttavia non ha neanche senso chiudere gli occhi e fare finta che il mondo continuerà a funzionare alla stessa maniera di sempre.

      Personalmente ritengo che il prossimo decennio sarà incerto e piuttosto instabile. Perchè lo dico? Perchè ormai è chiaro (almeno spero che lo sia) che le politiche monetarie delle banche centrali di abbassare i tassi e stampare moneta e quelle fiscali dei governi di aumentare la spesa in deficit come risposte ad una crisi siano ormai arrivate al capolinea, non servendo più da stimolo alla spesa del settore privato.

      Un tempo erano misure temporanee e funzionavano, mentre ora che sono permanenti non funzionano più. Non solo non funzionano, ma oltretutto creano distorsioni sempre più profonde nel sistema (i ricchi diventano sempre più ricchi i poveri sempre più poveri il ceto medio è in via di estinzione, dipendenza da bolle di attività per generare l'"effetto ricchezza" ma solo per quel 5% superiore che possiede i 2/3 delle attività finanziarie, perdita della disciplina dei costi per governi e famiglie, dipendenza dal debito per finanziare le spese che a sua volta genererà elevati rischi di insolvenze, azzardi morali sempre maggiori da parte del sistema finanziario ecc.).

      Questi sono problemi seri, reali ... che riguardano tutti noi e il nostro futuro.

      Come e quando verranno risolti? Non lo so, ma certo è pretestuoso pensare che si possa andare avanti all'infinito come in questi ultimi 11 anni; quello che so è che quando questo succederà il 90% della popolazione non si sarà neanche accorta che "il dildo è stato spinto sempre più nel profondo ...." e i veri colpevoli saranno ancora là, al loro posto.

      E ma Tesla ha fatto il 50% in un mese senza avere ancora fatto un dollaro di utile.

      E' vero.

      Goditela ..... finchè puoi!

      Elimina
  6. mi è piaciuto molto il post su Elone Muschio, c'è da crederti se dici che ha avuto una brutta settimana, tu sai tutto si sa, è la realtà che sbaglia, perchè vedo che Tesla ha fatto +74% negli ultimi tre mesi dell'anno passato, e cosi forbes scrive "Elon Musk Gets $2.1 Billion Richer This Week As Tesla Becomes America’s Most Valuable Car Company Ever".

    si ho intenzione di comprare non un albero, ma tutta una piantagione di palme da olio indonesiana virtuale, pagherò in OneCoin.

    come sarebbe a dire "quando Wall Street scenderà in un lampo ", sei tu l'espertone che ci devi dire quando.... sennò noi donatori del blog facciamo una class action e chiediamo i danni per tutte le previsioni di crash sp500 sbagliate...ok?
    si scherza eh :-)))))

    ahahah...ciao e stammi bene

    ~ praya ~

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma scusa, il fatto che uno tiri fuori un bidone coi vetri meno resistenti di una 500 e la sua società cresca de 74% non ti fa sospettare nulla? In USA hanno la NASA che spara razzi nello spazio dagli anni '50 però danno a Space X nata ieri una commessa per mandare 20.000 satelliti in orbita per il 5G. Davvero pensi sia normale?

      In economia nessuno sa il "quando", ma solo cosa avverrà (l'avrò detto mille volte). Io so solo che i migliori fanno sempre soldi con costanza e gestione del rischio, non con le botte di culo su Tesla o BTC. Sai quanti Trader ci stanno solo su etoro che un anno hanno fatto +300% e l'anno dopo -80%? Un anno erano fenomeni, l'anno dopo sono, di fatto, falliti. Il trader che gestisce più soldi fa dall'8% al 15% l'anno. E non ha nè Testa nè BTC in portafoglio. Una ragione ci sarà non credi?

      Ciao

      Elimina
  7. ciao Ivano,

    penso che tu ti sbagli ad equiparare Tesla a un bidone, credo che abbia un futuro, nemmeno io la comprerei però non la puoi equiparare ad altre aziende truffa di cui a volte parli.

    tra il 5 e l' 8% è il giusto a cui un investitore dovrebbe aspirare. avere alte aspettative è irrealistico.
    ma il peggio è fare market timing e pensare di sapere cosa fa il mercato domani o il prossimo anno, come leggo qui dentro fra post e i commenti.

    che trovo molto divertenti, e che leggo volentieri, però non posso prendere sul serio.


    a presto

    ~ praya ~

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora leggi male, perchè il timing lo segnalo in base a delle probabilità, e non ho mai detto di essere in grado di prevedere il futuro (in realtà ho scritto sempre il contrario...). L'unica cosa che so è che la situazione è insostenibile, ed i crolli arrivano improvvisi e violenti, non lasciando il tempo per reagire. Quindi sconsiglio di partecipare troppo a questa follia rialzista che lascierà morti e feriti in giro. Ma chi vuole fare trading e sfruttarla, benvenga. Sarà anche in grado di rigirarsi al ribasso opportunamente.

      Avvisare di situazioni insostenibili lo feci con BTC, prima lo feci con Zucchi, e potrei farlo con molto altro, ma non passo le giornate così. Porto esempi, poi chi vuol capire capisce. La storia è sempre quella, e l'economia è più facile di quello che sembra.

      Per finire, quello che dici tu di Tesla lo dicevano anche di Tiscali, posso garantirtelo. Una società che vive di incentivi e promesse, piena di debiti, con prospettive irrealistiche, come se non ci fosse oltretutto competizione di gente che fa da decenni automobili. Tutto basato su una tecnologia (il litio) che non permette più innovazione.

      A Tesla togli gli incentivi e crolla. Ad Atlantia toglie le autostrade e crolla. A Telecom togli la rete e crolla, etc. Queste non sono società, ma rigurgiti della peggiore corruzione della politica e della finanza.

      Elimina

ATTENZIONE: Postando un commento accetti la privacy policy di questo sito, redatta in adempimento dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dell’art.13 del Regolamento UE n. 2016/679. La privacy policy è visibile da tutte le pagine del blog mediante link nel menù principale in alto a destra.