venerdì 19 febbraio 2016

Lezione 3 - motivazioni per quotarsi in borsa

Hai messo in piedi una piccola start-up perché hai inventato l'i-pony, un nuovo modo di comunicare. Metti un post-it con un messaggio su un pony e lo mandi al destinatario. Una genialata che ti farà diventare ricco!

Ormai in molti hanno un i-pony(!), la tua non è più una piccola start-up eppure non riesce a decollare (in fondo è ancora in rosso...) ed a diventare come LaMelaMarcia, una grande Corporation che quota ben 4 spicci alla borsa di New Milan.

Hai bisogno di finanziamenti per fare il salto di qualità e quindi prepari anche tu lo sbarco nel fantastico mondo del capitalismo (ma alla borsa di S.Quintino, per distinguerti).

Sarà un successo!

Ora ti dico che succederà. Prima di tutto prenderai dei soldi dai molti (ci metto anche buona parte di chi segue questo blog) che si esaltano ad ogni piazzamento, e mica glieli devi ridare se le cose vanno male (come ad una banca ad esempio) perchè sono azionisti e si prendono tutto il rischio. Non è magnifico che esistano persone che comprino azioni alle IPO, spesso di start-up, senza fare i conti, ma solo pieni di emozione ed entusiasmo? E' pieno di aziende in borsa eppure tutti mi chiedono delle azioni di Poste, di Ferrari, di Banzai, di Moncler, solo per nominarne alcuni.

Andiamo a vedere gli ultimi 3...

Moncler
I soliti noti hanno acquistato a 10-12€ le azioni al piazzamento (banche ed amici degli amici) e li hanno rivenduti subito (io ho shortato allegramente ai primi cedimenti a 15 e rotti) a 16 agli entusiasti (era ovvio che sarebbero salite a razzo: la domanda era 10 volte l'offerta). Loro (gli entusiasti) a fine anno dopo aver perso più del 30% hanno probabilmente venduto sul minimo, ai soliti noti (CS). Chi ha resistito fino ad oggi (o peggio ha comprato sul massimo dell'estate scorsa) perchè "le azioni rendono sul lungo periodo" dopo 2 anni è ancora in perdita. Un vero affare non c'è che dire.


Banzai
Ahi Ahi Ahi.... Anche qui le cose non vanno benissimo. Pensare che Banzai era addirittura in perdita al tempo del collocamento (EBIT negativo), ma gli entusiasti non mancano mai per fortuna! Tranquilli, Banzai va di corsa, anche se l'EBIT è peggiorato ancora. Tenetevi strette le azioni! Hanno perso solo il 33% in un anno! Un'opportunità come direbbero i grandi managers di oggi.


Ferrari
Ma adesso Ivano che dirai? Ferrari, il fiore all'occhiello dell'industria e del design italiano, il lusso impersonificato in un'auto, il... bla bla bla. Ma la domanda più importante i fan del cavallino non se la sono posta:

Un'azione Ferrari vale 44€? Sembrerebbe di no...

Anzi sembrerebbe che il collocamento di Ferrari sia avvenuto in stile Moncler. Strano davvero, sarà un caso? Montezemolo e Marchionne intanto ringraziano.


Perchè le aziende si quotano in Borsa?
  1. Per prendere soldi a rischio zero (e spesso scappare col malloppo), da gente che non sa far di conto, visto che probabilmente le banche non vogliono darglieli. E se le banche, che mangiano pane e denaro, non vogliono darglieli, ci sarà un motivo valido secondo voi oppure no?
  2. Per farsi pubblicità gratis. Ma chi cazzo sapeva che era Banzai prima del collocamento?
  3. Per realizzare un grande progetto che necessita di finanziamenti - una cosa stile Apple e Google. E' forse il 10% dei casi.
E perchè non ci ho messo pure Facebook insieme ad Apple e Google?

Io non lo so che intenzioni aveva Zuckerberg, ma visto cosa è successo l'anno della quotazione...


...cioè che lui e i suoi amici si sono steccati diversi milioni di dollari, e che dallo stesso piazzamento lui si è beccato qualche miliardo, mi viene da pensare che lo abbia fatto per soldi (io penso sempre male, è un mio difetto). Oppure pensate che Facebook non sarebbe cresciuta alla stessa maniera senza quotarsi?


Conclusioni
Spero che adesso ci penserete un minuto in più prima di scrivermi ogni volta che un'azienda si quota a Milano "che ne pensi di XXXXXX, è da comprare?"

Che cazzo ne so? Ma soprattutto perchè azzuffarsi se il 90% di quelli che si quotano vogliono rifilarvi un pacco? Riflettete: siete già così bravi che sapete trovare una Google in un mare di Banzai? No? Allora il meglio che potete fare è vendere allo scoperto le neo-quotate: 9 volte su 10 farete un profitto.


Con affetto
Ivano

2 commenti:

  1. Risposte
    1. Dopo che i gonzi che l'avevano comprata a 44 l'hanno venduta tra i 40 e i 28, durante un "didattico" testa e spalle di accumulazione (da metà gennaio a meta marzo 2016 circa...). Non dico di non comprare nuove società quotate, ma di non comprarle il giorno dell'asta. Si vedono i bilanci, si stabilisce un fair-value, e poi si decide una volta che sono a mercato se comprarle ed a che prezzo. In base all'analisi tecnica, il titolo andava comprato (eventualmente) ad inizio aprile 2016 intorno ai 35€ (il testa e spalle era concluso).

      Per favore se vuoi restare anonimo almeno firmati con un nome. E se ti piace il blog supportalo con qualche like o iscrivendoti. Non spammo nessuno.

      Ciao

      Elimina