domenica 14 giugno 2015

Aggiornamento FTSE MIB al 12 giugno 2015

Siamo alla fine del ciclo di medio termine...






...l'indice ha effettuato un pull-back sulla linea gialla (come detto nei precedenti posts), in concomitanza con il supporto evidenziato dalla retta verde, ma ha fatto due minimi.

Il secondo minimo (quello di pochi giorni fa) è stato più basso di quello del 7 maggio (così sono scattati tutti gli stops di quelli che erano correttamente posizionati al rialzo). Nel cerchio blu è evidenziata la zona di accumulazione.

Morale della favola? L'indice stavolta è ripartito, con altissime probabilità, o ormai può ripartire in qualsiasi momento della prossima settimana. L'abbassamento dello spread ci darà una ulteriore conferma.

Probabile prossimo target a 26000 punti.

Saluti
Ivano



Link all'aggiornamento precedente

10 commenti:

  1. Bravo Ivano,
    allora buon Toro per tutti. Anche se non sarà un rialzo tutto di un fiato.
    Mex

    RispondiElimina
  2. Quindi Ivano tu continui a pensare che l'effetto Grecia non influirà in alcun modo sull'andamento delle borse? Ciao. Enea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per essere chiari, tutto in borsa può accadere. Altissima probabilità non vuol dire che un evento a bassa probabilità non possa verificarsi.

      Detto ciò, ho espresso il mio pensiero sulla lettura delle notizie sui giornali più volte, in numerosi post. Chi fa trading sulle notizie è destinato a perdere, perchè i media sono sotto il controllo di "chi sà".

      I numeri e i fondamentali parlano chiaro, e dicono che c'è un altro rialzo alle porte. Unico parametro fuori posto al momento? Lo spread, troppo alto per sostenere un tale rialzo, ma quest'ultimo spesso segue l'indice invece di anticiparlo.

      Elimina
  3. oggi ha fatto un nuovo minimo ben più in basso dei precedenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo ancora in zona minimo secondo me, se l'indice rompesse la linea rossa allora lo scenario cambierebbe. Per chi non lo sapesse, qui non giochiamo a centrare il minimo o il massimo (che è impossibile) ma ad individuare la zona dove si trovano minimi e massimi.

      Elimina
    2. Finchè "chi sà" non ha finito di accumulare, l'indice non può ripartire. Sarà un caso che la solita tragedia greca è scoppiata intorno al minimo? Oppure è un piano per far spaventare chi deve vendere ancora?

      Elimina
  4. La linea rossa è la media mobile a 200 giorni?
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ivano
      Secondo te l’ultimo movimento al ribasso è da reputarsi ai commercial o ai large traders che hanno distribuito?
      E poi secondo me non tutti gli small traders hanno venduto, credo che bisogna correggere ancora un 5/10% prima di ripartire non credi?
      daniele

      Elimina
    2. Ciao Daniele,

      A beneficio di te e degli altri, se sapessi chi vende cosa, quanto, quando decide di far partire un rialzo, se scendere ancora del 5,10,15%, sarei uno di loro...

      Io so solo che siamo "in partenza", o almeno gli indizi e le prove che ho mi dicono che la probabilità maggiore è per la partenza di un nuovo intermedio a brevissimo, perchè ho visto accumulare e non distribuire. Poi chiaramente posso anche sbagliarmi.

      Il resto secondo me lo sanno in pochi, e di certo non vanno a scriverlo in internet. Tra i comuni mortali, nessuno lo sa, anche se parecchi scrivono di saperlo...

      Elimina