domenica 22 marzo 2015

Aggiornamento FTSE MIB al 20 marzo 2015

Secondo me c'è stata la conferma della rottura del massimo precedente, i volumi si sono impennati. E se non fosse stato questa settimana è questione di pochi giorni.




Ora quella che ci interessa davvero è la rottura di un'altra resistenza, quella che delimita la zona di accumulazione degli ultimi 5 anni.

Allora si che sarà rialzo stellare.

La configurazione di base non cambia. Milano è intonata al rialzo nel medio-lungo, massimo dell'annuale stimato intorno al mese di settembre.

Vorrei farvi notare Bussola...
...e la Bussola dell'imprenditore...
...entrambe che stanno andando a ramengo.

Significa che "la finanza si sta staccando dall'economia reale" che non vuol dire che la borsa non riflette l'economia, ma che l'economia non riflette più la "produzione" come era intesa una volta. I prezzi delle azioni continuano ad essere legati agli utili delle società, come negli ultimi 300 anni. Ma le stesse società fanno soldi sempre di più con la finanza stessa, i servizi, le nuove tecnologie - tutta roba che non crea posti di lavoro sufficienti e non ha un impatto sulla produzione "industriale".

Se non cominciamo a lavorare tutti 2, massimo 4 ore al giorno con gli stessi stipendi per redistribuire il reddito, finiremo con metà popolazione impiegata e l'altra no, con tutte le relative, e spiacevoli, conseguenze.

Saluti
Ivano


8 commenti:

  1. Quindi la vecchia teoria anni 70 del "lavorare meno lavorare tutti"? :-)
    Forse ho semplificato un pò troppo...comunque sono d'accordo. Inoltre ho sempre pensato che tenere la gente chiusa negli uffici per 8, 9 o anche più ore al giorno sia anche e soprattutto una forma di controllo sociale.
    Ciao e grazie per le sempre preziose informazioni.
    Enea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo Enea, sicuramente il lavoro come lo intendiamo oggi è una forma di schiavismo, personalmente non ho dubbi. La cosa assurda è che con la tecnologia che abbiamo, invece di lavorare meno lavoriamo di più e peggio! E chi non lavora muore di fame e di freddo mentre abbiamo migliaia di appartamenti sfitti e buttiamo cibo in ogni dove!

      Elimina
  2. Ciao Ivano,
    cosa sta succedendo alla borsa? Teoricamente, con il QE, molti soldi dovrebbero finire in borsa, invece c'è un po' di calo. Io sono convinto che siano i "potenti" che cercano di impanicare i piccoli facendoli uscire e poi risalire. Come la vedi tu?

    Grazie.

    Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è uno "storno". Milano sale da gennaio con questa storia del QE, dovrà rifiatare ad un certo punto! In più, siamo vicini al minimo del T+2 in corso. In più nei giorni scorsi lo spread è salito e Milano anche, ma i due sono in contrapposizione quindi prima o poi...

      Elimina
  3. Secondo il tuo parere il minimo del T+2 in corso coincide con il minimo del T+3?
    Altra domanda, etf short sull'oro è da tenere ancora o prevedi qualche cambio di strategia a breve?
    Ciao e grazie
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manca un altro T+2 alla fine del T+3.

      Vediamo per l'ETF, sta prendendo belle scoppole causa rivalutazione dell'euro. Al momento opportuno lo copriremo. Chiaramente EmmE è un fondo con una visione di lungo-lunghissimo termine quindi ci si comporta diversamente che dal trading di medio-breve

      Elimina
    2. Ciao,
      Complimenti per il blog.
      Premetto che sono alle prime armi in borsa, volevo chiederti se condividi i tagli degli analisti sugli indici delle banche in un trend che sembra ancora rialzista. Per esempio BPM sembrava dovesse passare quota 1 euro. Ora e' data a 0,70.
      Grazie
      Marco

      Elimina
    3. Non so il fair-value di BPM. Posso solo dirti che più lo spread scende, più i titoli dei bancari salgono, ecco spiegato il "fenomeno" del trend rialzista

      Elimina