domenica 17 ottobre 2021

Aggiornamento al 15 ottobre 2021 ---------------------------------------- Rame

È scattato (almeno per me) lo stop sul rame. Si vede che ancora non è il momento dello short.

Intando dopo il legname, sembrano scoppiare altre bolle, come il palladio...

...o la soia

L'uranio sembra invece destinato ad un trend rialzista duraturo e costante, se questa storia del green e della CO2 continuerà.

Non c'è altro modo per non produrre CO2 e generare abbastanza energia. Comunque, come ci avvisava il prof. Franco Battaglia nel lontano 2007, anche raddoppiando il numero di centrali nucleari ridurremmo il fabbisogno da fonti fossili del 5%...

L'unica via era il risparmio energetico, con un piano energetico di 50-100 anni che doveva portarci a consumare la metà, a sfruttare ancora di più le fonti rinnovabili, a ripensare l'economia ed i consumi, senza tornare a pulirci il culo con le foglie e le pigne, ma anzi avanzando antropologicamente come civiltà.

Invece si è scelta la via del neoliberismo, e adesso ci vogliono convincere a diventare "green" di colpo (sempre per far fare soldi ai soliti noti), cosa impossibile a meno che ciò non venga imposto con la forza.

Preparatevi dunque ai blackout contro il climate change, ai lockdown ambientali, e chissà che altro, gestiti dal green-infame-pass, quello vero.

Link all'aggiornamento precedente

6 commenti:

  1. Ciao Ivano tu per investire in uranio usi un etf? Quale? In base a quello che hai scritto è il caso di metterci qualcosa?
    Fabrizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io comprerò (quando lo riterrò opportuno) Cameco (NYSE).

      Elimina
  2. Ciao Ivano, e di sto Btc ne vogliamo parlare? Alle stelle stavolta che dici?

    RispondiElimina
  3. Si, in effetti sono stato un po' troppo "ermetico".
    Intendevo cosa ne pensi del Bitcoin che ha fatto il nuovo max storico. E adesso che è stato pure lanciato ETF sul future, potrebbe diventare veramente uno strumento finanziario importante e appetibile anche dagli istituzionali. Volevo solo sapere la tua visione. Grazie e saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho già detto che dopo aver letto uno studio sulle performance, ne ho messo un 1-2% nel portafoglio per fare hedging. Per il resto, rimango convinto che è come la bolla dei tulipani, nel senso che è uno strumento finanziario prettamente speculativo basato sul nulla, quindi finchè le persone gli danno fiducia salirà, ma potrebbe crollare da un momento all'altro. Senza contare che potrebbero proibirlo e renderlo illegale da un momento all'altro. Discorso diverso sulla blockchain, una tecnologia molto interessante, sulla quale dissi che chi voleva poteva investire attraverso la compagnia italiana Reply.

      Elimina

ATTENZIONE: Postando un commento accetti la privacy policy di questo sito, redatta in adempimento dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 e dell’art.13 del Regolamento UE n. 2016/679. La privacy policy è visibile da tutte le pagine del blog mediante link nel menù principale in alto a destra.