giovedì 23 giugno 2016

Tecnologia e Lavoro, il binomio impossibile

Solar Impulse ha attraversato l'Atlantico, pilotato dallo Svizzero Bertrand Picard. La portata storica di questo evento ha chiaramente avuto il "giusto" spazio sui giornali, venendo relegata in un trafiletto minuscolo, oscurata dalle ben più importanti performance dell'Italia all'europeo, oppure alle stronzate sul BREXIT, o alla crisi del PD.

Neanche 100 anni fa, nel 1927, Lindbergh passò alla storia per essere stato il primo pilota ad attraversare in volo in solitario l'Atlantico.

Dopo di lui, iniziava lentamente a nascere l'attuale settore del trasporto aereo.

Facendo gli opportuni parallelismi, potete vedere dove la tecnologia sta portando il nostro modo di vivere e quanto velocemente.

A proposito di tecnologia, voglio raccontarvi di un fatto successo poco tempo fa. Una conoscente mi ha chiesto se c'era lavoro nella fabbrica dell'azienda dove attualmente mi trovo. Le ho detto che il problema ormai è che quando qualcuno va in pensione (se ci riesce...), difficilmente viene rimpiazzato, perché nel frattempo hanno inventato una macchina che farà il suo vecchio lavoro.

Non capendo bene cosa intendevo, le ho mostrato cosa c'è (o ci sarà a breve) nelle fabbriche...



...ma anche in agricoltura...




...nel settore delle pulizie...

o in quello alberghiero.

Potrei continuare per ore.

Qui non c'è trippa per gatti come direbbe mia nonna. In futuro dovremmo reinventarci il lavoro, ma soprattutto tagliarci le ore che dedichiamo ad esso, oppure i pochi "fortunati" che lavoreranno saranno circondati da una marea di disperati disoccupati con redditi (di cittadinanza ovviamente) da fame.

Volete vivere chiusi con le sbarre alle finestre da semi-benestanti, perché fuori da casa vostra è pieno di persone che sono costrette per sopravvivere a venirsi a prendere quel poco che possedete?

Io no.

Ed allora basta piangersi addosso, cominciate (o continuate se lo state già facendo) a far capire quale futuro ci aspetta agli altri, quelli che non hanno ancora compreso bene, quelli pro-euro, quelli che credono alla "crescita" ed a tutte le cazzate propinate all'infinito dai media nostrani.

Fatelo, affinché la smettano di manifestare per avere un lavoro e comincino a manifestare per avere uno stile di vita migliore. Quello si che dovrebbe essere in costituzione:

Art.1: L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA, FONDATA SUL MIGLIORE STILE DI VITA CHE LA TECNOLOGIA PERMETTA. LA SOVRANITÀ' APPARTIENE AL POPOLO, CHE LA ESERCITA NELLE FORME E NEI LIMITI DELLA COSTITUZIONE.

Ecco cosa andrebbe cambiato per iniziare.

Nessun commento:

Posta un commento