mercoledì 30 settembre 2015

DAS AUTO, GAS AUTO


Senza sorprese, almeno per me, è arrivato un altro scandalo dalla terra teutonica, dove tutti sono onesti ed efficienti - mica come gli Italiani che rubano e truffano.

Perché dico un altro? Ma non ricordate lo scandalo Siemens, che fa ancora impallidire qualsiasi tangente a livello internazionale? Il più grande scandalo finanziario della storia? 

Oppure l'Escherichia Coli nei germogli di soia, dove per allontanare i sospetti avevano sparso la voce che il batterio si trovava sui cetrioli spagnoli (rischiando di far fallire tutta la zona di Murcia…)? E che dire della mozzarella blu, dove loro, quelli precisi e puliti, avevano le cagliate contaminate dallo pseudomonas, un batterio che vive e prolifica per terra? Oppure preferiamo parlare della diossina nella carne di maiale e nelle uova?

Guardate qui, c'è un (parziale) riassuntino...

Insomma, come ho spesso scritto, i tedeschi "ciurlano nel manico" come tutti (ma comincio a pensare, molto di più di noi), solo che non vanno a spiattellarlo in giro. L'autoflagellazione non è cosa loro, mentre invece è cosa che gli Italiani adorano.

Adorano sentirsi dire che devono fare i compiti a casa perché sono bambini cattivi. Adorano sentirsi dire che sono ladri perché tutti i loro politici rubano. Adorano pensare che non c'è lavoro in Italia perché "abbiamo vissuto sopra le nostre possibilità", mentre i tedeschi sono benestanti perché sono onesti e si comportano bene. Noi traffichiamo coi contanti, loro no – infatti la foto che ho pubblicato sul ristorante che non accettava le carte di credito l’ho fatta in Groenlandia, mica in Baviera.

C'è mezza molecola di diossina nel napoletano? Nessuno compra più una mozzarella di bufala, e ci autoproclamiamo bestie inquinatrici.

Ci sono i cinesi che lavorano a nero negli scantinati a Prato? Che schifo di popolo siamo, tutti sfruttatori (ed evasori, che ci sta sempre bene).

Quelli no, taroccano una centralina come solo i grandi paccari sanno fare, e per anni. Inquinano l'aria, rubano miliardi di dollari. Quelli truccano i dati dell'emissioni inquinanti delle loro auto, sporcano il mondo, senza nessuno scrupolo. Peggio dei paesi del quarto mondo. 

E quando li scoprono ritirano la mano e cascano tutti dal pero. Nessuno al governo sapeva, eppure lo stato tedesco è il più grande azionista Volkswagen... Che strano! Come i nazisti a Norimberga che per evitare il cappio dichiaravano di non avere saputo mai niente dei campi di concentramento.

Nei giornali, invece di parlare di che razza di infami (e scusate per il termine "razza") siano stati, si parla dei nuovi controlli che verranno imposti... sulle auto di tutti, anche quelli che non hanno truffato nessuno! Si parla dei poveri concessionari che non vendono più un'auto.

Hanno ciulato il mondo, e nessuno in Europa praticamente osa dirgli nulla (in primis i media, che si limitano a dare la notizia senza neanche un commento). Se il Dio Denaro esiste, spero che attraverso il mercato li distrugga, sventrando il titolo di vendite fino a farli fallire.



La Morale della Storia
Finalmente scopriremo chi sono il Gatto e la Volpe?

Pensavamo di essere noi e invece ci accorgiamo che somigliamo più a Pinocchio.

Qualcuno comincia a capire cosa intendo, quando dico che non sono per nulla cambiati dalla seconda guerra mondiale? Non è vergognoso che la maggior parte degli italiani non voglia uscire dalla s.p.a che ci hanno imposto con l’euro, ma che vogliano che siano loro i leader dell'Unione - possiamo chiamarla definitivamente - del Quarto Reich?

Qualcuno comincia a scoprire che tutti i nostri governanti (da Maastricht in poi) hanno fatto gli interessi dei tedeschi, piuttosto che i nostri? Sapevate che la BCE finanziava Volkswagen, mentre a noi l'europa ci multa ogni volta che lo stato da due lire alle imprese?

Che altro deve succedere per farci incazzare? Ci hanno impoverito con l’euro, un tarocco disegnato da loro, per loro. Un progetto nazista. Truccano numeri e statistiche a loro vantaggio, come il giochino di non mettere i costi delle pensioni nel conto del loro debito pubblico per farlo risultare più basso. Esportano troppo creando squilibri nell'euro-zona e se ne fregano bellamente. Si sono macchiati di alcune tra le peggiori nefandezze umane negli ultimi settant'anni.

Ma che cazzo, davvero solo se montano su un carro armato o un sommergibile la gente si accorge di quello che fanno? 

Se non siamo un popolo già conquistato, già colonia, allora cosa dovremmo essere?

Ormai è evidente che loro sono rimasti gli stessi, e noi anche purtroppo!


P.S.
Sto seriamente prendendo in considerazione di cambiare la mission di Borsole. Mi sono davvero rotto i coglioni di discutere con persone che vogliono questa moneta di merda imposta da un popolo di gasatori e truffatori, e che non fanno neanche uno sforzo per informarsi. L'ignavia e l'ignoranza degli Italiani sta diventando leggendaria.

La misura è quasi colma, c'è un limite a tutto, soprattutto alla pazienza.

2 commenti:

  1. Completamente d'accordo. Complimenti per il post!

    RispondiElimina
  2. Condivido quasi pienamente quello che dici. Sono stufo di vedere l'autoflagellazione che ci viene costantemente propinata (anche se anni fa la praticavo anch'io assiduamente, prima di iniziare a girare il mondo e scoprire che tutto il mondo è paese e non siamo tanto diversi dagli altri) e mi viene la pelle d'oca a sentire gente che dice "per una volta che sbaglia il primo della classe puntiamo subito il dito" quando, come giustamente dice il prof. Bagnai, gli incorrotti (ma corruttori) tedeschi son talmente bravi che devono pagare chi compra i loro prodotti (e ora si scopre che quando non pagano, barano!). Non condivido però l'idea di generalizzare eccessivamente e definire i tedeschi un popolo nazista di gasatori e truffatori (mentre l'euro sì che è nazista, ma inizio a pensare che sia un progetto d’oltreoceano piuttosto che tedesco). Non li si può additare tutti per le colpe che hanno i loro vertici, sia aziendali che di governo; come dovrebbe valere per noi vale anche per loro.
    Detto questo ti vorrei chiedere che implicazioni ha avuto e potrà avere secondo te questo enorme scandalo, sia nel piccolo che nel macro, da un punto di vista economico. Penso ad esempio a uno che aveva delle azioni WV e se le è viste crollare all'improvviso quando la magagna era già nell'aria da un anno (per chi sapeva), o al fatto che ne potrebbero risentire anche altre aziende che finora hanno puntato molto sul diesel mentre chi invece ha puntato sulle ibride o sulle elettriche ora si potrebbe sfregare le mani. Te lo chiedo perché visto che sei più esperto puoi offrire un punto di vista che può sfuggire ad un occhio come il mio che esperto non è.

    Alessio

    RispondiElimina