mercoledì 6 maggio 2015

Aggiornamento EmmE 5 maggio 2015

Tabellina aggiornata di EmmE

State pronti che è quasi ora di coprirsi dal rischio di cambio USD/EUR con l'ETF USE3
Saluti
Ivano

18 commenti:

  1. Grazie Ivano cortesemente potresti darci il codice isin.

    RispondiElimina
  2. Credo sia questo: JE00B3T3K772

    Dunque Ivano, credi che il dollaro si svaluti ancora? Io avrei detto il contrario, cioè che, nel lungo periodo, si andrà verso la parità causa innalzamento dei tassi USA tra 6 mesi o 1anno.

    Nel caso, viso che è il leva 3, il capitale da mettere sarà d 333 euro?

    Grazie.

    Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella domanda. Se la BCE stampa soldi uno si aspetta che il dollaro si rafforzi. Però se la gente compra euro perchè vuole investire nella ripresa Europea...Succede il contrario! Ora vorrei aspettare di vedere un cambio di rotta deciso a lungo termine prima di entrare.

      Si compreremo 1/3 rispetto agli altri. Purtroppo ETF buoni senza leva non ne ho trovati.

      Elimina
  3. In sostanza tu sostieni che ci sia la corsa all'acquisto di euro da parte di investitori (istituzionali e non) extraeuro? Io sono convinto che ci sia una lotta tra la fede e la bce a chi ce l'ha più grosso e che ci stabilizzeremo su questi livelli e si andrà verso la parità quando si avranno sentori di rialzo tassi USA. Poi, non mi spiego come mai il decennale USA sia salito di rendimento con i tassi fermi.

    Saluti.

    Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che intendi che il rendimento è salito con i tassi fermi? A che tassi ti riferisci?

      Elimina
  4. Ciao Ivano, alla fine, pur con un paio di mesi di ritardo, è avvenuto quello che tu avevi pronosticato: il Bund è crollato. Se avessimo tenuto la posizione sul BUND2S oggi avremmo recuperato le perdite.
    Quello che però non mi spiego, è come mai in questo momento il mercato si comporta in modo anomalo: solitamente a seguito di un calo dell'azionario, l'obbligazionario dovrebbe salire, in quanto gli investitori è li che si rifugiano... Non è così?
    Negli ultimi tempi invece, tutto scende e tutto sale contemporaneamente... Come mai? Dove finiscono i soldi delle vendite del mercato azionario, che nelle ultime settimane è sceso abbastanza?
    Enea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, ma non avendo la palla di vetro preferisco non rischiare. In realtà se guardi il lungo periodo le "forze" in campo seguono logiche ben precise anche se con tempistiche "strane". "Chi sa" ha bisogno di parecchio tempo per smobilitare una posizione e prenderne un'altra.

      Elimina
  5. Intendo dire che il costo del denaro (tassi) è rimasto fermo tra lo 0 elo 0,25 con inflazione bassa. Il rendimento del decennale USA è cresciuto, ma non capisco su quali fondamentali. Evidentemente il mercato si aspetta un aumento dell'inflazione e del costo del denaro in USA. Correggimi se dico castronerie.

    Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tasso delle banche centrali è fuffa in realtà - se ci fai caso arriva sempre "a cose fatte", quando in mercato ha già prezzato il costo del denaro (vedi BUND e BOND)...

      "A cose fatte", interviene poi il banchiere di turno a dire che la FED o la BCE alza/abbassa i tassi, per fare la piazzata davanti ai giornalisti.

      Se il rendimento è cresciuto, significa che la FED sta stampando meno dollari, semplice facile ed immediato.

      Ma non sono castronerie quelle che hai detto, è quello che insegnano in molte scuole :-D

      Elimina
  6. Ma se stanno stampando meno dollari, la moneta USA non dovrebbe rafforzarsi e, dunque, costare di più? Invece non ha proseguito nella sua svalutazione, ma ha recuperato su EURO. Sono un po' disorientato da quello che sta avvenendo e sospetto una manipolazione. Il problema è capire il trend principale.

    Grazie per le tue argomentazioni.

    Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se stampi meno c'è meno denaro in giro e la valuta si rafforza. Leggi i post sui tassi che ho scritto.

      Poi ci sono altre forze in campo nelle valute. Se gli investitori vogliono mettere i soldi nelle borse europee devono comprare euro e vendere dollari. Questo fa rafforzare l'euro perchè diventa più richiesto.

      Il trend principale sembra essere quello del rafforzamento dell'euro.

      Elimina
  7. Sui fondamentali ci siamo. Ho già letto i tuoi post sui tassi. Se gli investitori vogliono EURO, vero che costerà di più, ma solo se la richiesta è maggiore di quanto sta stampando la BCE. O sbaglio? Dato per assodato che sia così, come mai le borse ritracciano da un po'?

    Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè hanno corso come matte in pochissimo tempo

      Elimina
  8. Ok, ma allora sono maggiori i venditori rispetto ai compratori. E tutti sti "euri" che si comprano dove vanno a finire?

    Sto cercando di capire. Dimmelo se faccio troppe domende :)

    Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non fai troppe domande, però se rispondo a tutto imparate solo a non pensare.
      Ragiona, a cosa servono gli euro? Cosa ci puoi comprare?

      Elimina
  9. Se ti faccio delle domande è perchè ragiono e valuto anche il parere di altri. Con gli euri si dovrebbero comprare azioni, non mi viene in mente altro uso. Magari il mercato, visto che anticipa, ha già incamerato il qe. Possibile anche che, questo ritracciamento, serva per far vendere i polli, comprare a sconto e ripartire up.

    Ciao. Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco allora una domanda di troppo, già sai la risposta :-)

      Il mercato non ha ancora incamerato tutto il QE (se i soldi non sono ancora stati immessi in circolo, come fanno a venire usati?)

      Ripeto ancora che questo rintracciamento è fisiologico, mica può sempre salire la borsa!

      Ciao
      Ivano

      Elimina
  10. Si ma ciclicamente si stanno formando dei top, da giugno luglio in poi dovrebbe grandinare, almeno x qualche mese, questo almeno secondo l analisi ciclica

    RispondiElimina